SPRING HAS RISEN

Riemerso dal freddo siberiano.
Riemerso dalla fullimmersion sanremese (acquisti: Arisa – l’ellepì –, Civello, Guazzone, Celeste Gaia).
Riemerso dal mio primo acquisto online – con conseguente ansia per l’attesa – su ticketone (i biglietti per Madonna, primo anello rosso, arrivati).
Quasi riemerso da un periodo stracolmo di stress, ma la fine di febbraio è alle porte e poi sarà primavera.
E una serata, quella di ieri, durante la quale mi sono lasciato prendere (ballando e commuovendomi in modalità loop) da questi tre video:
1. a proposito della Ciccone, quando è apparso in rete il demo di GMAYL noi ragazzi degli anni ottanta abbiamo immediatamente pensato a ‘sto pezzo; a quanto pare anche l’Olivia (e sto ancora aspettando che ‘Tre Uomini e Una Pecora’ arrivi nella saletta del mio cinemino di fiducia)
<iframe width=’500′ height=’315′ src=’http://www.youtube.com/embed/tpqmn_Y3lYU’ frameborder=’0′ allowfullscreen></iframe>
2. rassegnamoci, ché di questi tempi se dici revival dici comunque anni novanta, c’è di buono che tanti di quegli artisti dei quali sinceramente ci eravamo scordati si stanno reinventando, prendi ad esempio gli Apollo 440 i quali hanno rifatto – era ottobre, ma ci sono arrivato solo ieri – anche con una certa dignità uno tra i più indimenticabili capolavori della musica da ballare
<iframe width=’500′ height=’315′ src=’http://www.youtube.com/embed/1sFVaL_D7_Q’ frameborder=’0′ allowfullscreen></iframe>
3. e infine il nuovissimo dei Beirut, magnifico.
<iframe width=’500′ height=’315′ src=’http://www.youtube.com/embed/CpN2XAg2bQs’ frameborder=’0′ allowfullscreen></iframe>

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.