COSE KUL(KOV)


Basta David Gandy!
Stop, dimentica Noah Mills!
Uff – come già detto due post fa – la tartaruga di André Ziehe!
Uff il collo taurino di Marlon Teixeira!
Durante le trentacinque passerelle – dove sono finiti Valentino, Ferré, Roccobarocco, Belstaff? – della settimana della moda ormai archiviata ho tifato per Artur – detto anche Arthur, e viceversa – Kulkov il quale pur non essendo certo di primo pelo – i più attenti si ricorderanno di lui sulla copertina del numero 103 di Têtu, era il settembre del 2005 – è l’unico per il quale m’è venuta voglia di fare una ricerca su google. Giuro.
Sarà per quel suo essere ragazzo dell’Est ben lontano dallo stereotipo ‘pallido & denutrito’. Sarà.
Comunque, e la cosa è davvero drammatica, l’hanno assunto soltanto in tre: Dolce e Gabbana, Corneliani, Vivien Westwood.


E già che ci sono.
Premio ‘Miglior Outfit’ a un completo pelle+jeans visto da Bottega Veneta – per carità, abbastanza inaffrontabile, ché non c’abbiamo mica tutti la prestanza di Sebastian Lund!

Premio ‘Bene Brava Complimenti’ a un tizio visto da Versace; per la serie: << io c’ho il caschetto come quello di Emanuela Panaaattaaa! E tu nooo! >> – ma perché, dico io, perché?


Restando in tema chiuderei con un tot di applausi a Donatella la quale, con questa cosa che ci sarà una collezione H&M firmata Versace, a un certo punto ha catalizzato l’attenzione di tutti quanti.
Of course… Rock’n’Roll!
<iframe width=’500′ height=’340′ src=’http://www.youtube.com/embed/w7ztCA_AKIM?rel=0′ frameborder=’0′ allowfullscreen></iframe>

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.