I MIEI PEZZI PREFERITI DELL’ANNO pt.3 (31/40)


31/My Licorne And Me, POOM – Non ho ben capito se questi sono francesi o inglesi. Sta di fatto che il pezzo ha il titolo in inglese, ma è cantato in francese. Canzoncina semplice su base elettronica. C’est un voyage extraordinaire.
32/To Paris With Love, Donna Summer – Due anni fa era in classifica con una canzone dedicata al Brasile. Quest’anno la dedica è per la Ville Lumière. Mooolto disco-chic.
33/I Want Your Love, Diddy-Dirty Money – Tanto per rimanere abbastanza in tema, questo apre dicendo ‘New York, Sydney, Paris, London’ e poi, a un certo punto, attacca P.Diddy il quale cita il rap di ‘Rapture’ dei Blondie. Galvanizzante.
34/I Feel Better, Hot Chip – Mi rendo conto giusto ora che questa è la parte della VHList con più ritmo coinvolgente. Vabbè, comunque l’attacco di sta canzone è da manuale.
35/Hot’N’fun, N*E*R*D* ft. Nelly Furtado – Let’s Get Right, Let’s Get Right, Let’s Get Right Okay Okay!
36/Take Me Back, Aloe Blacc – L’album mi ha un po’ deluso, ma questa b-side del primo singolo estratto è un capolavoro di soul/r&b.
37/Il Tempo, Nesli – Un bel disco passato quasi inosservato. Lui meriterebbe lo stesso succeso del – fratello – Fabri Fibra.
38/Fire With Fire (Digital Dog Remix), Scissor Sisters – Vabbè, il gruppo dove suona BabyDaddy.
39/Need You Now (Jason Nevins Hands Up Radio Mix), Lady Antebellum – Il pezzo in assoluto più programmato durante l’anno dalle radio americane. Ed è molto probabile che in versione remix sia pure stato uno dei più ballati. Con dramaqueenismi – specie pleibeccando il ritornello – all’altezza.
40/Compliments, Band Of Horses – Chitarre distorte o quasi. Roba alternativa. Ma non invadente, chè c’abbiamo un’età.

(I pezzi si ascoltano nella VH LIST 2010, qui a destra)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.