SENSO DELLO STILE #1

Alcuni motivi per i quali non faccio salti di gioia quando mi reco all’outlet.

1. Svolgendo un’attività ordinaria posso affrontare la trasferta in giorni e orari da spostamento di mandrie disordinate; e non riuscendo a integrarmi, soffro.

2. Solitamente c’è più roba per donne; e non mi sembra il caso.

3. Un capo lowcost (acquistato in negozio lowcost), ma di qualità è sempre meglio di un capo griffato, ma non adatto all’esposizione in vetrine e/o scaffali del quadrilatero.

 

Ad ogni modo giorni fa ci sono andato. La solita ventina – di più non mi sposto e poi c’è pure da passare il confine – di chilometri e, anche grazie a VH2 che sa come frenarmi (al momento me la prendo, ma so che ha ragione) un solo acquisto. Maglione girocollo in cachemere e con trecce (nella categoria ‘Maglioni Invernali Che Preferisco’, quello con le trecce è appena sotto il maglioncino minimal con collo V e molto sotto il solito cardigan); colore marrone melange, volendo in sintonia con un po’ di roba vista in passerella negli ultimi giorni.

A proposito di settimana della moda.

Revival ’90 + Crisi + Minimalismo/Grunge.

E dopo stagioni&stagioni i miei occhi hanno fatto la pace con le proposte della Miuccia.

Ma nel collage ci sono anche C.P., i DolceGabbana e un abito di BottegaVeneta.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.