VADO DI FRETTA

Stamattina ci siamo svegliati cantando e parlando istintivamente in francese. Davvero insolito e forse anche un poco raffinato.

Probabilmente è una reazione alla paesanità della serata di ieri, chè con la ‘Festa Degli Alpini’ si è aperta ‘La Stagione delle Sagre’.  

La solita buona dose di polenta e funghi (con aggiunta di salsiccia), vino rosso, grappa e balli di gruppo. Anche se poi ho partecipato soltanto al menaito e alla tarantellarock, mentre ho evitato di presenziare al mashup tendente al reggae ‘Per Averti/No Woman No Cry’ di Celentano/Marley.

D’altronde non esiste un’opportuna coreografia e il centro della pista era un disordine di giovani che fingevano di ballare in maniera sballata.

Detesto.

Ora, come annuncia il titolo del post, vado di fretta. Tra un’ora circa, una volta terminato ‘Lo Sfilamento nelle vie del paese’, La ‘Festa’ riaprirà la cucina e ci abbufferemo di penne al ragù e, forse, ancora di polenta. 

Attenzione, nessun errore, il programma dice proprio ‘sfilamento’! Probabilmente il vocabolario alpino non prevede il termine ‘Sfilata’.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.