U.A.E. GIORNO 2

Sara’ che prediligo le interpreti femminili, pero’ questo Alexander Rybak nato a Minsk ma rappresentante della Norvegia l’avevo liquidato dopo qualche secondo di video preview. Eppure ‘Fairytale’, canzone vincitrice dell’Eurofestival, e’ davvero carina e tra l’altro ieri sera qui (e per ‘qui’ intendo coloro che ho Obbligato a vedere la finale) tutti tifavano per lui.
Vabbe’, mi sia perdonata la svista. Grazie.

Oggi:
_trasferta nella parte piu’ estrema di Palm Jumeirah causa desiderio incontrollabile di ripidissimi scivoli ad acqua e rapide da affrontare con il canotto/salvagente.
_dopo aver visto, ma non visitato, la moschea piu’ grande del mondo (dove mi dicono c’e’ il tappeto piu’ grande del mondo), abbiamo fatto acquisti (tshirt Dubai by Marc Jacobs e tshirt con stampa Grande Puffo), cenato (giapponese), divorato porcate (da Dean & De Luca), ai piedi del Burj Dubai (il grattacielo, tra l’inquietante e lo spettacolare, piu’ alto del mondo).

Probabilmente domani mi faccio la barba a’ la sheikh.

p.s. vorrei precisare che sto scrivendo da una tastiera americana, percio’ non ci sono le vocali accentate e mi tocca utilizzare l’apostrofo.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.