E DOPO IL TRASLOCO SI TORNA AI DOVEROSI POST ‘QUOTIDIANI’

Qualche anno fa la zia di un amico mio dovendo accomodarsi, inaspettatamente, su di un bmw cabrio, si avvicinò al nipote sussurrando… Ohmamma, non sono mai salita su una convertibile! Meno male che c’ho su i jeans della Laura Biagiotti!

 

L’altro giorno dovendo guidare, inaspettatamente (la ditta interpellata per il  trasloco ci aveva piantato in asso 12 ore prima), un mega furgone noleggiato in estremis da un chubbybear (per la serie ‘Una categoria, una garanzia’) ho pensato… Il fatto che la mia macchinetta ranzacapelli si sia rotta due settimane fa ora ha un senso, grazie a questi basettoni posso darmi un pertinente tono lesbotruck.

E se il primo giorno sgambettavamo entusiasti come quegli invasati che maratonano di corsa fino alla cima dell’EmpireStateBuilding, ieri sera siamo definitivamente crollati sul divano mentre mezzo occhio su quattro riusciva a scorgere la fine dell’episodio di Grey’s Anatomy.

A onor del vero sabato ci siamo concessi una pausa aperitivo. Appuntamento alle 19,30 con la nostra amica Ale, l’abbiamo trovata piegata su un tavolino causa presenza sopra di lei di un tizio che stava scarabocchiando il muro del locale. Ecco, solitamente la Ale non vive in maniera molto mansueta certe invadenze, ma quando abbiamo realizzato che si trattava di Piero Pelù intento a lasciare un vistoso autografo, la situazione ha avuto un suo perchè. 

Tra l’altro il Pelù, oltre ad essere dotato di vhfactor, è sorprendentemente un bell’uomo.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.