WE LOVE THEM! (PROPOSTE MUSICALI ALTERNATIVE #25)

Dicono, quelli di Vogue Hommes International (niente a che vedere con L’UOMO della Sozzani, pubblicazione semestrale e contenuti più degni d’attenzione), che la barba è tra le tendenze della stagione in corso. 

Dato che da queste parti si supporta il pelo in tutte le sue manifestazioni, ci sarebbe di che gioire. Però l’idea di vederla intesa come accessorio per l’inverno (manco fosse un cardigan che sostituisce un pulloverino minimal), mi lascia comunque perplesso.

Per non parlare del probabile uso improprio. Non dico che dovrebbero esibirla solo boscaioli e giocatori di rugby, ma qui si rischia di vederla abbinata alle sconcertanti oscenità skinny modaiole che stiamo subendo da troppi anni a questa parte.

 

Restando in tema, il collage fotografico è dedicato a una mia particolare passione: i baffi. Sto cercando di farli crescere, ma il risultato non è dei migliori. Troppo scuri e folti.

 

Boys Boys Boys (la proposta musicale che si ascolta in playlist) è tratta da un riuscitissimo nuovo album dal sapore dance. Inizia così così, ma il ritornello è galvanizzante:

Boys boys boys
We like boys in cars
Boys boys boys
Buy us drinks in bars
Boys boys boys
With Hairspray and denim
Boys boys boys
We love them!

We love them!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.