PROPOSTE MUSICALI ALTERNATIVE #23

(e la ‘non recensione’ di Mamma Mia!)

 

Alla base di tutto (sfondo del collage compreso) ci sono Dean & Dan, ma il vero colpevole è il mio fidanzato. E’ lui che ha ascoltato/indagato/acquistato. E così Don’t call me baby ha provocato un gran bel ribaltone nella mia personale statistica riguardante la Migliore Canzoncina Pop dell’Anno (per chi volesse, è in playlist).

 

 

Riguardo Mamma Mia!

Per il Natale del 1980 mi regalarono un nuovissimo, moderno impianto stereo. Qualche giorno dopo, mi recai in un negozio di dischi per acquistare il mio primo 33giri, indeciso tra i Madness, Adam & the Ants, i Clash. Alla fine, scelsi gli Abba (gli altri acquisti furono solo rimandati). A mia madre piaceva tanto ‘The winner takes it all’, a me non dispiacevano ‘Super Trouper’ e ‘On and on and on’.

Come posso, perciò, essere obiettivo nel recensire questo film?

Non avendo visto la versione teatrale, posso limitarmi a dire che è spassoso, coinvolgente, frizzante. Coerentemente camp.

Cast azzeccato (a cominciare da Christine Baranski) e corpo di ballo testosteronico (infatti è ambientato in Grecia, non in Italia!).

Al termine della proiezione tanti applausi (come se fossimo veramente a teatro).

Alcune scene mi hanno commosso, in fondo la Streep è sempre la Streep (malgrado, in termini di doppiaggio, il fastidioso tono di voce).

Credo sia proprio il caso di togliersi di dosso qualsiasi puzza relativa ai musical in versione cinematografica e goderselo.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.