DI(ingegno)STRETTO

Caspita! Non è che mi aspettassi un Luca Benvenuto promotore di ‘meeting antidiscriminazione’. Nemmeno di verderlo sfoggiare la divisa d’ordinanza durante un concorso di bellezza o, ancora, mentre si fa in quattro per riuscire a trovare i biglietti del concerto di Madonna.

(Fosse stato per me, avrei magari dato un po’ di spessore al personaggio facendogli canticchiare di tanto in tanto qualche canzone sconosciuta -ai più- di Viola Valentino)

 

Ad ogni modo, trovo davvero irritante la scelta degli autori di tacere sul suo privato. Specialmente ora che è diventato commissario (g.a.y. dichiarato) del Tuscolano 10.

Ennesima occasione sprecata di realizzare un prodotto contemporaneo e un poco competitivo nei confronti dell’elevato ingegno di molte fiction statunitensi.

Inoltre mi ha inquietato intuire (nella puntata di ieri, la prima in assoluto che ho visto) che forse intendono rifilargli una storia con collega femmina.

(Fosse per me, darei più spessore al personaggio facendolo poi chattare su bearwww di nascosto dalla fidanzata. D’altronde la barba e l’ostentato machismo esibiti da Simone Corrente fanno tanto potenziale chaser) 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.